ACQUAMARINA

L’acquamarina è una gemma molto apprezzata soprattutto per il suo meraviglioso colore che sfuma dall’azzurro cielo al verde più intenso, proprio come l’acqua del mare, da cui prende il nome.

Questa pietra leggendaria appartiene, così come lo smeraldo e la morganite, alla famiglia dei berilli che in natura si presentano con una struttura cristallina prismatico-esagonale, essa è ricca di ferro e titanio e dalla loro intensità dipende proprio la sua colorazione.

La formazione dei cristalli di acquamarina, avviene nelle cavità sotto la superficie terrestre, generalmente la si trova in pegmatiti di granito oppure nelle rocce metamorfiche. La sua eccezionale durezza la rende resistente agli agenti atmosferici e capace di resistere nei sedimenti dei corsi d’acqua.
In taluni casi è accaduto che, nel momento in cui se n’è trovata traccia in un torrente, si è arrivati conseguentemente a scoprirne un deposito primario a monte.

Il paese che rappresenta la principale fonte mondiale di acquamarina è il Brasile, ma la si trova anche in Russia, negli Stati Uniti, in Australia e in sud Africa.

Il prezzo dell’acquamarina è determinato da più fattori, in generale più è rara e più il suo costo lieviterà, ai fini del prezzo diventano fondamentali, il suo peso, la bellezza del colore e naturalmente la perfezione del taglio che quando è fatto al meglio, l’acquamarina diventa capace di riflettere molta luce.

Va da sé che una pietra di acquamarina di colore azzurro intenso è considerata di maggior pregio rispetto ad una acquamarina di colore azzurro pallido.

Esiste una varietà di acquamarina chiamata Santa Maria ed è una una rara acquamarina dalle tonalità blu intense proveniente dalla località brasiliana omonima, Santa Maria de Itabira.

Le differenti varietà di Acquamarina si classificano comunque tutte secondo il loro luogo di estrazione.

Nell’ antichità i popoli di mare come i greci e gli antichi romani, credevano che l’acquamarina fosse un’ autentico “porta fortuna” in grado di placare le ire del dio del mare (Poseidone/Nettuno) era usanza infatti che i marinai in navigazione, durante le tempeste, lanciassero in acqua, amuleti in Acquamarina con la speranza di evitare così, catastrofici maremoti e naufragi.

Oggi giorno, i gioielli in acquamarina sono considerati un “porte-bonheur chic”, eleganti e fascinosi ma al contempo pratici adatti ad un’ utilizzo quotidiano.

Bibigi’ interpreta questa gemma straordinaria, creando gioielli unici che nascono appositamente sulla singola pietra scelta e non solo, all’ Acquamarina è dedicata la collezione Blu Water dallo stile raffinato ma giovanile ed esclusivo.